Pensione non contributiva

Queste pensioni sono assegnate dallo Stato a coloro che non hanno un lavoro dipendente o non abbiano contribuito al sistema previdenziale nazionale. I titolari possono essere persone con il 76% di invalidità, madri di 7 o più figli e persone con più di 70 anni senza entrate.

Sono incompatibili con altri tipi di pensioni. La titolarità è valida fino a quando si mantengono le stesse condizioni che hanno permesso di ottenerle.

I tramiti per ottenere le pensioni si realizzano nei Centri Locali di Attenzione della Commissione Nazionale per le pensioni corrispondenti al domicilio.

I richiedenti devono presentare:

  • DNI documento nazionale di identità (nel caso di minori di 18 anni presentare anche il documento dei genitori)

  • CUIL, nel caso di minori di 18 anni presentare anche il documento dei genitori o dei tutori

  • certificato medico ufficiale (CMO) rilasciato da professionisti competenti dell’ospedale pubblico nazionale, provinciale o municipale. Il CMO deve essere firmato e convalidato dal medico che lo rilascia e dal direttore dell’ospedale

  • Certificato Unico di Disabilità CUD

  • storia clinica

  • Pratiche legali per l’avvio di un procedimento di interdizione (tutore)

  • tutta la documentazione necessaria in base al caso

  • fotocopie di tutta questa documentazione